A cosa serve la scuola?

L’economia è cambiata, probabilmente per sempre.

La scuola no.

Originariamente la scuola aveva come scopo quello di creare un flusso di operai che potessero lavorare nelle fabbriche dopo il boom del 1900. La scuola ancora oggi riesce benissimo in questo intento, ma l’obiettivo è cambiato.

In questo manifesto di 30.000 parole, mi immagino degli obiettivi diversi e voglio iniziare (almeno spero) a discutere su come possiamo raggiungerli.

Da  Stop Stealing Dreams,  ovvero 132 proposte per cambiare la scuola, di Seth Godin, ex vicepresidente di Yahoo!

La versione italiana del manifesto per la nuova scuola, curata da Alessio Madeyski,  Giulia Depentor e Margherita Gaffarelli, è ora disponibile su http://www.nonrubateisogni.com/

Lascia un commento

Archiviato in Scuola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...